Author Archive

Il passo breve delle cose

Il passo breve delle cose

Un mistero, legato alla scomparsa di celebri opere d’arte, fa irruzione improvvisamente nella vita di Argus, un uomo dall’esistenza tranquilla e solitaria. Preso da un vortice di emozioni cercherà passo dopo passo di risolvere l’enigma, tra speranza e sconforto, con le uniche “armi” dell’arte e della letteratura, con la capacità di porsi domande, di leggere nello sguardo degli altri come se stesse sfogliando un libro, con la (…)

Nikola Tesla il creatore di sogni – Enigma edizioni

Nikola Tesla il creatore di sogni – Enigma edizioni

Nikola Tesla è stato il più grande creatore di sogni del XX secolo ma, allo stesso tempo, è rimasto un genio dimenticato dalla storia. Nella sua poliedrica carriera ha rivoluzionato silenziosamente la nostra epoca donandoci invenzioni e scoperte uniche nel loro genere. Il testo di Mauro Paoletti ne ripercorre non solo la storia e le chimeriche scoperte ma pone nuova luce su taluni aspetti fino ad oggi quasi del tutto sconosciuti al grande pubblico. Fu l’inventore della radio, anche se il primo segnale fu inviato da Marconi sfruttando i suoi brevetti (diciassette, scrive lo stesso Tesla). La portata di questo genio non potrà mai essere compresa appieno ma, indubbiamente, la sua creatività e fantasia diedero forma e sostanza ai sogni e alle aspettative del XX secolo.

Rasenna: nome di popolo e nome di vini

Rasenna: nome di popolo e nome di vini

Da Rasna o Rasenna a Tusci, Turusha, Tirreni ecc. potremmo definire quello etrusco come il popolo dai molti nomi – e ciò testimonia forse la sua eterogeneità, la capacità di assimilare i diversi clan, etnie, caste già da prima del “patto federale” incentrato sul famoso Fanum. Per gli abitatori del Mediterraneo orientale l’Italia («paese del tramonto») fu una sorta di «nuovo mondo» dove concetti attuali come «integrazione» e «contaminazione» avrebbero goduto di una fiera funzionalità.

Gli Hittiti e le origini del vino

Gli Hittiti e le origini del vino

Mentre ricercavamo una traccia che legasse le terre dell’Anatolia agli Etruschi raggiungemmo, attraverso un paesaggio di clamorosa suggestione, la valle del Menderes. Qui visitammo le tombe a tumulo dai regolarissimi tamburi poste nei pressi delle bianche “cascate” di Pamukkale, le meraviglie di Hierapolis che paiono stupende matrici delle storiche tombe di Cerveteri o di Populonia e soprattutto di quella dei Flabelli a Poggio della Porcareccia.

Equi e Volsci. L’antica Italia dei pastori-guerrieri

Equi e Volsci. L’antica Italia dei pastori-guerrieri

Prima che Roma dominasse sulla penisola, salvo le zone etrusche e greche della Magna Grecia, l’Italia era un crogiuolo di popoli dediti alla pastorizia, all’agricoltura e al guerreggiare tra loro. Fra questi fieri e bellicosi pastori si distinguono gli Equi e i Volsci, ambedue di stirpe osco-umbra. Gli Equi occupavano le alte valli dell’Aniene e dell’Imele, sulle montagne fra il lago Fucino e Rieti, in posizioni strategiche dalle quali, attraverso il passo dell’Algidus Mons (il territorio dei Colli Albani da Velletri al Tuscolo), potevano facilmente spingersi nel retroterra latino (…)

Voltumna, un dio e un vino sull’Appennino

Voltumna, un dio e un vino sull’Appennino

L’Etruria intesa come territorio enologico è vasta ed eterogenea, presenta terreni, colture e soluzioni di comunicazione assai diverse ma, come abbiamo visto, spesso incentrate sul paradigma etrusco. A Dicomano, nel Mugello/Valdisieve, il supremo numen ovvero Voltumna «siede offrendo le spalle all’Appennino». Anche qui chi crea vino ha sentito la necessità di rifarsi ai Rasenna. I […]

La Torre di Buiano e la sorgente Acquinvogliolo

La Torre di Buiano e la sorgente Acquinvogliolo

Domenica 18 settembre 2016 il gruppo escursionistico Il Crinale in collaborazione con la Fattoria di Montereggi ed altri organizza un’escursione alla Sorgente Acquinvogliolo e all’affascinante Torre di Buiano, ciò che resta di un fortilizio medievale posto sulla viabilità fiesolana, località poi nota come taverna ma anche per le apparizioni del curioso fantasma di Caponsacco de’ Caponsacchi (…)

Apppunti sul “fuoco” della fiorentinità

Apppunti sul “fuoco” della fiorentinità

Lo scorso sabato 23 giugno ero tra il pubblico dell’auditorium di via Folco Portinari a Firenze, convinto che, in un modo o nell’altro, avrei assistito ad un convegno dedicato al “fuoco”…

Nuove ristampe per i nostri titoli etruscologici

Nuove ristampe per i nostri titoli etruscologici

Finalmente disponibili le ristampe di “Etruschi, il vincolo dell’unità sacrale” di Enio Pecchioni e “Le porte degli Inferi in Etruria” di Bernardo Tavanti, libri che hanno suscitato molto interesse negli ultimi anni.

A Pietracupa un “Pranzo storico” tra i più antichi della Toscana

A Pietracupa un “Pranzo storico” tra i più antichi della Toscana

(…) All’inizio del XVII secolo venne costituita un’opera laicale denominata “Società dei Bifolchi” in ricordo di quei contadini che, fornendo gratuitamente il trasporto dei materiali e mano d’opera, contribuirono all’edificazione della chiesa. Sono oltre quattrocento anni che a Pietracupa si rinnova la tradizione di ritrovarsi…

FEATURED LINKS

ADVERTISEMENT

Press&Archeos è un marchio di Muskat, p. iva 05886630481

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Accedi - BlogNews Theme by Gabfire themes