Archive for the Category ‘Articoli’

Cos’è la Fiorendipità?

Cos’è la Fiorendipità?

(…) Durante tale ricerca la molteplicità di stratificazioni e riferimenti storici, artistici, folklorici produrrà continue “scoperte parallele” con apparenti contaminazioni e distrazioni dall’orientamento iniziale (…)

Fiorendipità. Storia e anima del rione di Dante

Fiorendipità. Storia e anima del rione di Dante

(…) Al di là delle questioni storiche riguardanti la Casa di Dante, gli Alighieri, i Portinari, i Donati, i Cerchi e gli altri protagonisti del dramma civile del Trecento fiorentino, esiste di fatto un’attualità psico-sociale del Rione, legata alla necessità (oggi più che mai avvertibile) di reinterpretare le nostre radici storiche e letterarie, civili e nazionali.

Maestri della pietra in Toscana, dall’antichità ai nostri giorni

Maestri della pietra in Toscana, dall’antichità ai nostri giorni

La Via della conoscenza intesa come principio universale, guida di ogni forma artistica e nel nostro caso architettonica, ha ritrovato in epoca moderna il suo mai perduto filo di Arianna attraverso il successo della bioarchitettura e dell’edilizia sostenibile. I maestri della pietra furono fra i primi messaggeri di un’antica tradizione che poneva il microcosmo umano in pregnante analogia con la grandiosità del Creato (…)

Bevitori di idee a Montagliari

Bevitori di idee a Montagliari

(…) Non sappiamo ancora bene come “estrarre” questa energia – il nostro in fondo è stato poco più che un esperimento – ma è chiaro che nel potenziale simbolico del vinsanto ci sia tutto ciò che serve per ripartire. E per ripartire intendo anzitutto il farsi carico, coscientemente, delle responsabilità esistenziali che ci legano al nostro territorio. (…)

Montagliari, 13 giugno

Montagliari, 13 giugno

Il Vino e il santo Montagliari, sabato 13 giugno Trasmissione del documentario e dibattito con autore, esperti e produttori di vinsanto Il vino comunemente detto Vinsanto è l’espressione tradizionale di un intreccio di usanze e leggende profondamente legate all’immaginario di Toscana. Poco conosciuto all’estero e spesso ignorato nei winebar, è stato considerato fino ad epoca [...]

Monte Rantoli. L’antico tempio, le cave di mischio

Monte Rantoli. L’antico tempio, le cave di mischio

La località di Monterantoli (o «Monte Martiri») si trova sullo spartiacque tra Val di Greve e Val d’Ema, nel nord dei territori del Chianti. I crinali di questi monti sono stati prediletti, già da epoca etrusca e fino a tempi recenti, da pastori, monaci e militari. La località di Monterantoli (o «Monte Martiri») si trova sullo spartiacque tra Val di Greve e Val d’Ema, nel nord dei territori del Chianti. I crinali di questi monti sono stati prediletti, già da epoca etrusca e fino a tempi recenti, da pastori, monaci e militari. La cima di nostro interesse è raggiungibile tramite alcuni antichi sentieri: la via più semplice è forse quella che ascende da La Panca (…)

Figli di Enea. Le origini delle città italiche

Figli di Enea. Le origini delle città italiche

Nella storia di ogni città esiste un momento tipico, d’importanza assiale, in cui la classe dominante, appropriandosi di frammenti di leggende e tradizioni popolari, determina le origini mitologiche degli antenati della cittadinanza. Si compie dunque una sorta di operazione di “restauro invasivo” in cui pezzi di passato (presunto o reale) sono riunificati dal “disegno delle necessità” e riaffermati in un affresco narrativo sorprendente quanto, dal nostro punto di vista, improbabile (…)

Editoriale [ottobre]

Editoriale [ottobre]

Pur essendomi alquanto appassionato alle tematiche trattate con Press & Archeos – dal punto di vista editoriale ma anche autoriale -, non ho mai smesso di osservare alcuni aspetti diciamo “sinistri” e calcolare alcuni pericoli che seguivano come un’ombra la mia attività e quella di altri colleghi o collaboratori (…)

Editoriale [settembre]

Editoriale [settembre]

Negli ultimi anni ho avuto modo di confrontarmi con una (…)

Le pietre rubate dall’antica torre

Le pietre rubate dall’antica torre

Furto di pietre dall’antica torre di Montegrossi, in vetta al monte omonimo a 701 metri, con duplice negativo esito: si depaupera più che mai questa rocca in pittoresca rovina da secoli, alta sui resti delle escavazioni di pietra, e si rischia di smantellare residue strutture portanti che indurrebero a crolli pericolosi. Già anni fa, proprio su queste colonne (La Nazione, ndr), si parlò di questo problema. Adesso, a rilanciarlo, è intervenuto Renzo centri, esperto storico locale ed autore del volume sui sentieri del culto di San Michele (insieme a Lorenzo Pecchioni ) presentato di recente a Coltibuono. «Un evento increscioso che si sta verificando nel territorio di Gaiole in Chianti – racconta Renzo Centri -. (…)

FEATURED LINKS

ADVERTISEMENT

Press&Archeos è un marchio Mediaframe, Firenze, p. iva 05886630481
Collegati - BlogNews Theme by Gabfire themes