Archive for the Category ‘Libri’

Il fantasma del Giglio

Il fantasma del Giglio

Chiamato da una vocazione misteriosa, un fotografo professionista decide di recarsi sull’Isola del Giglio. Qui, dopo una serie di enigmatici eventi, rievocherà una drammatica esperienza avvenuta al tempo degli Etruschi.

Cippi e colonne. Antiche strade extraurbane di Toscana

Cippi e colonne. Antiche strade extraurbane di Toscana

Prima l’antica regione della Tuscia, poi la Toscana dei Comuni e la «nazione» del Granducato furono attraversate da importanti itinerari di comunicazione. Se i tracciati viari, lastricati o sterrati, sono oggi scomparsi o nascosti dall’asfalto, è invece ancora possibile osservare la vecchia segnaletica verticale delle strade toscane: i cippi e le colonne miliari (…)

Le origini della Befana e la grande Madre

Le origini della Befana e la grande Madre

Se la Befana ce la ricordiamo tutti vecchia, brutta e secca è perché in lei è rappresentata la natura del mondo che ha dato tutto di sé, si è spogliata di ogni risorsa affinché la vita possa dare frutti in primavera, è sporca di terra e sta tutta gobba perché le fatiche e le pene che il lavoro dei campi richiede lasciano il segno; adesso il suo ciclo è finito, il fantoccio esausto di Madre Natura si fa vittima sacrificale e sale (…)

Insediamenti eremitici nella Toscana medievale

Insediamenti eremitici nella Toscana medievale

La Toscana è stata uno dei luoghi d’Europa in cui maggiormente, e forse con uno specifico successo, le regioni metafisiche dell’eremitismo dei Padri si sono fuse con l’ambiente reale, diocesano e comunale. Attraverso lo studio degli insediamenti eremitici del medioevo toscano, così raramente trattati nella loro integrale complessità, emerge la profondità delle discussioni che si animarono attorno ad assunti filosofici di portata universale e i modi in cui essi determinarono scelte architettoniche e insediative specifiche (…)

I sentieri di San Michele in Chianti

I sentieri di San Michele in Chianti

In Chianti il nome di San Michele Arcangelo ritorna costantemente, caratterizzando chiese, eremi, torrenti e la vetta stessa della catena montuosa: Monte San Michele, che fino all’inizio del novecento fu meta di processioni devozionali. Il contesto geografico è reso coerente dall’esistenza di una strada antichissima, che rappresentava nel medioevo un importante itinerario per i pellegrini e un punto di riferimento per le transumanze. Di essa rimane un avvincente intreccio di sentieri, ricchi di curiosità e scorci suggestivi: un patrimonio culturale che aspetta da molto tempo di essere riscoperto, sia in senso archeologico, sia semplicemente turistico.

La Battaglia del Mugello

La Battaglia del Mugello

Nel momento forse più oscuro della storia della nostra penisola, oltre la fine dell’Impero Romano d’Occidente e assai prima dell’invasione longobarda, la Toscana, già devastata da carestie ed epidemie fu coinvolta nella drammatica Guerra Gotica. A contendersi i territori dell’antico impero furono gli invasori goti ed i romani d’Oriente; mentre i primi ricercavano con ogni mezzo strategico e politico una legittimazione ed un’affermazione nella società italiana, i secondi, sulla scia della politica di Giustiniano miravano al ripristino dell’unità imperiale. In questo contesto eterogeneo e talvolta ambiguo si pongono gli scontri avvenuti nel 542 nei pressi di Firenze e in Mugello, ispirati dalle strategie del goto Totila e del greco Belisario (…)

Merlino, un mito italico

Merlino, un mito italico

In Merlino, druido per antonomasia, coincidono antichi simbolismi legati alla magia maschile e ai poteri interiori dell’uomo. La sua funzione ha permesso una strategica mediazione tra cultura celtica e valori cristiani, ed è stata impiegata soprattutto in Francia e Britannia che vissero un’evangelizzazione lenta e complicata. Al contrario, qui in Italia, la figura del mago-condottiero sembra essersi estraniata dall’immaginario collettivo (…)

Le Chiocce d’oro e la Crisofauna d’Etruria

Le Chiocce d’oro e la Crisofauna d’Etruria

Le Chiocce d’oro sono tra le più diffuse e al contempo enigmatiche creazioni dell’immaginario popolare. Numerose leggende le vogliono nascoste in antichi sotterranei e custodite da sinistri guardiani: in molti avranno sentito parlare, da qualche anziano, di tesori del genere trovati nelle campagne e di fortunati che avrebbero ‘cambiato vita’ dopo la loro scoperta (…)

Firenze e la Toscana nella preistoria

Firenze e la Toscana nella preistoria

Un percorso profondo e affascinante che conduce dalle tracce dei primi ominidi fino agli albori dell’uomo storico, stringendo sempre più il campo sulla Toscana, regione riconoscibile già dagli albori dell’umanità. Numerose sono le ipotesi esposte dal’autore in una sintesi approfondita e a tratti divulgativa, caratterizzata dal susseguirsi delle culture preistoriche fino alla nascita dell’urbanizzazione.

E quindi uscimmo a riveder le stelle

E quindi uscimmo a riveder le stelle

La riedizione per le librerie di un documentario uscito qualche anno fa, Il Divin Segreto, è stata un’occasione per pubblicare in allegato un saggio dello stesso autore, Michele Rossi.
Il libretto (di pagine 50) consiste in una ricerca dedicata all’archeoastronomia della Divina Commedia, quindi una confutazione di tutti i rifermenti a stelle, costellazioni e corpi celesti presenti nelle composizioni del Sommo Poeta, che determinano uno spaziotempo incredibilmente coerente, ricco di suggestioni ed esoterismi.
Un modo diverso e in parte inedito di interpretare la Commedia e la sua cosmologia.

FEATURED LINKS

ADVERTISEMENT

Press&Archeos è un marchio Mediaframe, Firenze, p. iva 05886630481
Collegati - BlogNews Theme by Gabfire themes